Michael Wolf

https://christopheguye.com/exhibitions/life-in-cities-continued/introduction

Annunci

The Helsinki School

The Helsinki School represents a selected group of artists who have either taught, graduated or attended Aalto University, School of Arts, Design and Architecture. It was originally conceived in the early 1990´s as an educational model for introducing the use of the photographic process as a conceptual tool.

Today it has grown into one of the most internationally recognizable programs of its kind in the world. It exemplifies an approach to teaching that combines the conceptualization of the content with the professional skills needed to realize, present and build a sustainable career.

Fate Ignoranti: Jara Marzulli, Barbara Nicoletto e Tina Sgrò

ReArt Arte Contemporanea e Belle Arti di Reggio Emilia (Viale Umberto I, 42/B) presenta, dal 14 al 28 ottobre 2017, le ricerche pittoriche di Jara Marzulli, Barbara Nicoletto e Tina Sgrò. Curata da Michael Peddio, l’esposizione sarà inaugurata sabato 14 ottobre alle ore 17.00. Saranno presenti le artiste.
In mostra, una trentina di dipinti che muovono dalla figura (Jara Marzulli) al paesaggio urbano e domestico (Tina Sgrò), spingendosi sino ai limiti dell’astrazione (Barbara Nicoletto). Il titolo del progetto – “Fate ignoranti” – fa riferimento ad un noto film di Ferzan Özpetek, la cui intera cinematografia è caratterizzata, così come le opere esposte, dallo scavo profondo dei sentimenti.
Jara Marzulli (Bari, 1977) presenta cinque dipinti ad acrilico ed olio su tela di grandi dimensioni, realizzati dal 2015 al 2017. Figure femminili e fanciulli rifiniti con grande perizia tecnica, generalmente associata alla mancata definizione del fondo che sposta l’immagine al confine tra realtà e fantasia, dove i riferimenti all’infanzia si perdono nei ricordi di un tempo passato.
Tina Sgrò (Reggio Calabria, 1972) espone dodici opere ad acrilico su tela in cui le strade, le autostrade e le stazioni di servizio, così come i profili degli oggetti d’uso comune (una teiera, una macchina per cucire), vengono incisi dalla luce. Un viaggio alla scoperta dei lati nascosti di ciò che appartiene alla nostra quotidianità, tra presenza, assenza e stratificazione.
Barbara Nicoletto (Padova, 1968), dopo aver sperimentato diverse tecniche e materiali, dall’acquerello all’olio, sino all’incisione e alla ceramica Raku, presenta un ciclo di opere ad olio e pigmento su tela: paesaggi fantastici e rimembranze orientali che nascono dalla mescolanza di resine ed olio con pigmento blu oltremare ed ossidi metallici, unitamente ad “ingredienti non ortodossi” portati dal caso.
La mostra sarà visitabile fino al 28 ottobre 2017, da martedì a sabato con orario 9.30-13.00 e 16.30-19.30, oppure su appuntamento. Ingresso libero. Per informazioni: cell. 370 3462813, spazioreart@gmail.com, http://www.belleartisupplies.com, http://www.facebook.com/ReArtBelleArti.
ReArt Arte Contemporanea e Belle Arti nasce nel 2017 a Reggio Emilia. Accanto alla galleria, attrezzata per mostre personali e collettive, si trova la sezione belle arti, con prodotti e marchi selezionati. Tra le prime mostre si segnalano: Nicla Ferrari, “Frammenti”, 2017 e Marco Arduini e Anna Barbara Olszewska, “La pelle che abito”, 2017. Sono state inoltre organizzate giornate di lavoro e full immersion con gli artisti.

http://equilibriarte.net/event/22111

Tina Winkhaus

Voglio presentare alcune immagini della fotografa tedesca Tina Winkhaus di cui sono venuto a conoscenza tramite le musiche di Alexander Hacke che ha composto un pezzo “Ascension doom” per una mostra di arte di 7 artisti tedeschi, curata da sua moglie Danielle De Picciotto. Hacke ha scelto di realizzare la colonna sonore della prima foto della galleria che segue.

Foto tratte dal sito personale della fotografa http://tinawinkhaus.de/

John Kleckner

JOHN KLECKNER
Born 1978, Iowa, USA
Lives and works in Berlin, Germany

http://www.galeriedukan.com/bio/john-kleckner

El baúl de los olvidos

Literatura, música, imagen...

UN BEL BO di Marco e Ballo

Il nostro Blog è, a prescindere, una figata pazzesca

Alexandra's blog

the three dots...

Mutazioni del Silenzio

...perché il Sogno si può camminare, danzando parole sul foglio,si può cantare, danzando l'anima sul respiro...Ma alla fine il Sogno è soprattutto Visione.